5 Oggetti

Ordina per

Un tour di grande interesse paesaggistico e storico attorno alle colline di Firenze Tour alla scoperta delle colline d’Oltrarno nella zona di Bellosguardo. Partenza da Piazza Torquato Tasso, cammineremo in stradine collinari verso Bellosguardo, visiteremo la Chiesa di S.Bartolomeo a Monte Oliveto dove è stata dipinta l”Annunciazione” di Leonardo Da Vinci, ammireremo i più bei panorami su Firenze, il Parco di Villa Strozzi ed altri angoli incantevoli fuori dai percorsi tradizionali per un’esperienza indimenticabile. Quando: Tutti i Lunedì – Giovedì festivi esclusi Lunghezza: 7 km Difficoltà: Turistica Dislivello: +150 Tipo di percorso: Anello, interessi paesaggistici e culturali Inizio: 14:00 La quota comprende: Organizzazione ed Assistenza di Guida ambientale Escursionistica legalmente abilitata ai sensi L.R. 86/2016 con Polizza RCT. Cosa portare: Snack, Acqua 1,5 lt a testa, Scarpe da camminata,Abbigliamento a strati micropile, antivento, guscio o k-way berretto,power bank, fotocamera, Zainetto, Mascherina, Igienizzante mani. Note: La Guida si riserva il diritto di apportare variazioni all’escursione per garantire la sicurezza del gruppo , o di annullare l’escursione in caso di maltempo e/o allerta.

Un tour di grande interesse paesaggistico e storico attorno alle colline dell’Oltrarno fino al Centro Storico, Alla scoperta delle bellezze dell’Oltrarno fino alla splendida Certosa del Galluzzo. Ammireremo alcuni degli angoli più belli di Firenze come il Giardino delle Rose, Piazzale Michelangelo e San Miniato al Monte, percorrendo storiche strade panoramiche verso Pian de’Giullari e S.Matteo in Arcetri. Scenderemo verso il Galluzzo costeggiando il Fiume Ema per arrivare di fronte alla Certosa del Galluzzo per le ore 11:00 , dove è prevista una visita guidata della durata di 1 ora. Alla fine della visita rientro con autobus pubblico. Quando: Tutti i Venerdì festivi esclusi Inizio. 09:00  Termine 13.30 Lunghezza: 7,5 km Difficoltà: Turistica Dislivello: +150 Tipo di percorso: Anello, interessi paesaggistici e culturali La quota comprende: Organizzazione ed Assistenza di Guida ambientale Escursionistica legalmente abilitata ai sensi L.R. 86/2016 con Polizza RCT. Biglietto di ingresso La Certosa – Entrance ticket to the Charterhouse Cosa portare: Snack, Acqua 1,5 lt a testa, Scarpe da camminata, Abbigliamento a strati (micropile, antivento, guscio o k-way) berretto,power bank, fotocamera, Zainetto, Mascherina, Igienizzante mani. Note: La Guida si riserva il diritto di apportare variazioni all’escursione per garantire la sicurezza del gruppo o di annullare l’escursione […]

La Foresta del Teso La foresta del Teso è attraversata da una rete di sentieri che consentono escursioni sia in estate sia in inverno, ed è possibile raggiungere quasi 2000 metri di altitudine delle vette più alte quali Monte Gennaio e Corno alle Scale situati in questa parte di Appennino. Dalla fresca e bellissima Foresta del Teso, arriveremo al Rifugio Porta Franca ai confini con l’Emilia, poi in un grandioso ambiente d’alta montagna saliremo sul Monte Gennaio, per godere di un panorama mozzafiato!Chi erano i “Malandrini”? Perchè il toponimo “Porta Franca”? E la “Pedata del Diavolo”, cosa significa? Cos’è la “ Regola di Maresca”? Seguiteci in questa straordinaria giornata, al rientro sosteremo a Maresca per ristoro nella piazzetta principale. I punti salienti di questa proposta: La Foresta del Teso La via di confine con l’Emilia fino a Porta Franca Il Monte Gennaio Passo del Cancellino e della Nevaia Rifugio il Montanaro Le leggende e storie di confine dell’Alto Appennino Programma: Lunghezza: 15 km Difficoltà: escursionistico Dislivello: 750 metri positivo Tipo di percorso: anello, interessi paesaggistici, ambientali e folcloristici Inizio: 09:30 Punto di ritrovo: presso Casetta Puledrari Maresca PT Il tour verrà effettuato al raggiungimento di un minimo di quattro singoli […]

Un’Isola fuori dal tempo, l’antica Egilora come veniva chiamata dai Greci, la più piccola delle isole “maggiori” dell’Arcipelago Toscano

Trekking panoramico nel suggesrtivo scenario del Pratomagno Sulle pendici del Massiccio del Pratomagno a circa 1000 metri di altitudine sorge Vallombrosa, splendida e incontaminata area boschiva sede della grande Abbazia di Vallombrosa, un grande monastero dove una piccola comunità di monaci mantiene ancora vivo lo spirito benedettino del fondatore San Giovanni Gualberto. Vallombrosa è una Riserva Biogenetica Naturale, un luogo ideale per camminare immersi nella natura e nella spiritualità lontano da fragori e confusione. Dalle mistiche atmosfere dell’Abbazia di Vallombrosa ci addentreremo nei boschi della Riserva Naturale, ripercorrendo la storia dell’ordine fondato da San Giovanni Gualberto. Seguiremo un fantastico percorso didattico fino alla Foresta di S.Antonio, per poi continuare il trekking con un susseguirsi di emozioni fino al Monte Secchieta! Curiosità: Il Paradisino è un luogo legato agli inizi della vita monastica a Vallombosa, quando fu l’eremo di monaci particolarmente desiderosi di solitudine e di intimità con Dio. Oggi è una sede didattica per gli studenti di Scienze Forestali dell’Università di Firenze. I punti salienti di questa proposta: L’abbazia di Vallombrosa I giganti arborei e la scienza forestale dei Vallombrosani La Foresta di S.Antonio Il Monte Secchieta Il “Paradisino” La Cappella del Masso di San Giovanni Gualberto Lunghezza: 16 km […]